FisioLab Tavarnelle
Via Roma - 390
Tavarnelle (FI)

+ (39) 388 1693491
Orario
  • LUN e VEN15:00-19:30
  • MAR e GIO09:00-12:30
  •          14:30-19:30
FisioLab 2.0 Tavarnuzze
Via Imprunetana per T. - 231/A
Tavarnuzze (FI)

+ (39) 327 9009905
Orario
  • LUN - VEN09:00-12:30
  •          14:30-19:30

Do the Lions recover like humans? Yes Zlatan, they do.

Zlatan Ibrahimovic parlava così il 18/11 con Paul Pogba in seguito al rientro “lampo” dopo l’infortunio al legamento crociato anteriore e posteriore patito lo scorso Aprile (qui un breve estratto dell’intervista http://video.gazzetta.it/ibrahimovic-leoni-recuperano-prima-uomini/f9d202fc-cc9c-11e7-b843-84a934f19088).
Per chi non conoscesse Zlatan Ibrahimovic, attaccante fortissimo con 36 primavere alle spalle attualmente in forza al Manchester United, questa altro non  è che una delle sue perle di umiltà, che soprattutto negli ultimi anni si è prodigato a tirar fuori.
Sabato 30/12, al 18 minuto di Manchester United – Southampton il ginocchio operato di Ibrahimovic  cede nuovamente.

Personalmente il colosso svedese, cresciuto calcisticamente nell’Ajax e poi sbocciato a giro per l’Europa, mi ha sempre affascinato, un giocatore con una personalità cosi marcata, pronto a mettere sempre la faccia e a esporsi a figuracce e critiche mediatiche, conscio però dei suoi mezzi e di una arroganza e “padronanza” dialettica con pochi uguali tra i suoi pari colleghi calciatori; di seguito vi metto il link dell’intervista tratta da “ I Signori del Calcio”, programma di Sky per i malati di pallone, se avete tempo e  voglia di ascoltare, ne varrà la pena https://sport.sky.it/calcio-estero/premier-league/2017/11/30/ibrahimovic-signori-del-calcio-arsenal-ajax.html.
Arrivati a questo punto, vi domanderete come mai in una rubrica di fisioterapia si parli di Ibrahimovic e come mai nel titolo si parli di leoni: sono entrambe domande lecite a cui cercherò di rispondere nel più breve tempo possibile.
Come avrete capito Zlatan ha subito l’intervento di ricostruzione del legamento crociato anteriore e posteriore lo scorso Aprile, infortunio e intervento molto dibattuto e frequente anche sui nostri campi italiani , non solo di Serie A.
(Per approfondire vi rimando al nostro articolo che abbiamo redatto per questa rubrica quando si fece male per la seconda volta Milik, attaccante del Napoli http://www.sportchianti.it/blog/2017/09/30/infortunio-al-ginocchio-milik-davvero-solo-sfortuna/).
Durante la riabilitazione di Ibra, divenuta più una serie di eventi social che un recupero di un giocatore infortunato, considerando la caratura del giocatore e la sua attenzione al marketing, Zlatan si è più volte dichiarato diverso dai normali esseri umani, paragonandosi per l’appunto a un leone, sottolineando il fatto che per lui i normali e oramai collaudati tempi di recupero sarebbero stati stravolti. Purtroppo cosi non è stato, il recupero lampo in 7 mesi contro i canonici 9-10 mesi considerando entità dell’infortunio e possibilità di recidive (anche queste opportunamente approfondite nell’articolo sopracitato) ha causato un nuovo infortunio sempre allo stesso ginocchio.
Capite adesso la risposta volutamente provocatoria alla domanda con cui inizia il nostro articolo, che si sarebbe dovuto porre il leone Ibrahimovic, dato che, e cito testualmente “ la testa (e non il suo fisioterapista ndr!!!!) gli comunicava quando sarebbe stato pronto per rientrare”.

Contattaci    

Tutto questo per dirvi ancora una volta, che non ci si improvvisa “leoni” in queste situazioni, che i tempi di recupero sono importanti, che è fondamentale affidarsi a professionisti preparati e aggiornati sull’infortunio dal quale vi state rimettendo, che i leoni stanno bene a correre nella Savana ma dopo una ricostruzione di legamento crociato devono allenarsi bene e con i tempi giusti per tornare a farlo. Qui di seguito vi ho messo un breve video con qualche esercizio e i criteri importanti che noi di FisioLab 2.0 utilizziamo con i nostri sportivi, in questo caso un giocatore di basket, per farli tornare allo sport con la massima padronanza del gesto sport specifico e il minor rischio possibile di ricadute.
https://www.facebook.com/fisiolab2.0/videos/529908580688650/

Affidatevi a dei professionisti per la vostra salute, e non abbiate fretta, perché, come avete avuto modo di vedere più volte in questo anno calcistico ancora in corso, purtroppo non paga mai.

Simone Pratesi  Fisioterapista OMT

Questo sito web utilizza i cookie, anche di terze parti, al fine di migliorarne l'esperienza di utilizzo. Cliccando su accetto l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra informativa estesa: Informativa Privacy e Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi