FisioLab Tavarnelle
Via Roma - 390
Tavarnelle (FI)

+ (39) 388 1693491
Orario
  • LUN e VEN15:00-19:30
  • MAR e GIO09:00-12:30
  •          14:30-19:30
FisioLab 2.0 Tavarnuzze
Via Imprunetana per T. - 231/A
Tavarnuzze (FI)

+ (39) 327 9009905
Orario
  • LUN - VEN09:00-12:30
  •          14:30-19:30

SMARTPHONE E DOLORI AL COLLO: FANTASCIENZA O REALTA’?

Nella nostra epoca, oramai quasi tutti possiedono uno smartphone. Non sono solo i giovanissimi immersi nel mondo dei social a “spippolare” continuamente al telefono, ma anche mamme, babbi e nonni, sono tutti dotati di questi apparecchi tecnologici.

Vi sarà capitato di sentire riprendere un figlio o il compagno , o forse pensare voi stessi frasi del tipo “tira su quella testa!! Non stare curvo perché poi ti viene la cervicale!!”.

Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza, come nostro consueto, avvalendoci degli ultimi studi scientifici pubblicati.

 

Secondo un interessante articolo uscito sul Sole 24 ore http://www.infodata.ilsole24ore.com/2017/01/25/otto-italiani-dieci-posseggono-uno-smartphone-litigano-nessuno-europa/?refresh_ce=1, 8 italiani su 10 possiedono e utilizzano uno smartphone, considerando che la popolazione italiana attualmente è di circa 60 milioni di persone, si capisce immediatamente come questo oggetto sia entrato a far parte della nostra realtà quotidiana.
Per quanto riguarda il “danno” o presunto tale che esso possa causare sul nostro collo, ad oggi non troviamo nessuna evidenza scientifica sul fatto che l’utilizzo dello smartphone possa causare o aumentare i vostri probemi al rachide cervicale. I pochi articoli usciti che hanno indagato la correlazione tra dolore al collo e smartphone, sono di scarsa qualità metodologica, hanno arruolato pochi soggetti da studiare e hanno riscontrato un aumento dei  dolori nei muscoli del collo (sul famoso trapezio e sull’elevatore della scapola ndr) per un utilizzo continuativo dello smartphone con collo piegato per 20 minuti!!!  (https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27390391).

Contattaci    

Come abbiamo detto nel nostro evento sul mal di schiena, ma non siamo i soli anche la Regione toscana ha diramato una linea guida per la gestione del mal di schiena che si può estendere benissimo alla gestione dei dolori al collo, http://www.regione.toscana.it/-/mal-di-schiena non esiste una postura perfetta o ideale, ma è assolutamente raccomandato variarla il più possibile e renderla funzionale per il compito che vogliamo eseguire. Quindi è logico che stare per 20 minuti con il collo piegato possa fare male al collo, ma non è lo smartphone a causarlo, ma la posizione mantenuta senza muoversi.

 


Se provate a prendere un bicchiere d’acqua e a mantenere il braccio sollevato per 5 minuti, sentirete tutti dolore al braccio, ma non possiamo dire che il bicchiere d’acqua faccia male! E’ la posizione mantenuta che lo rende tale, cosi come per lo smartphone.
Il consiglio, come una famosa campagna pubblicitaria progesso diceva, è quello di usare lo smartphone responsabilmente, non mantenendo la stessa postura immobile per lungo tempo.
Vi invitiamo quindi a muovervi, come sempre del resto, e affidarvi a professionisti seri per il vostro mal di collo, senza dar troppo ascolto a campagne social farlocche.

E se avete dolore al collo, FisioLab 2.0 è sempre pronto per aiutarvi e risolvere il vostro problema
nel più breve tempo possibile.

Simene Pratesi Fisioterapista OMT

 

Questo sito web utilizza i cookie, anche di terze parti, al fine di migliorarne l'esperienza di utilizzo. Cliccando su accetto l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra informativa estesa: Informativa Privacy e Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi