FisioLab Tavarnelle
Via Roma - 390
Tavarnelle (FI)

+ (39) 388 1693491
Orario
  • LUN e VEN15:00-19:30
  • MAR e GIO09:00-12:30
  •          14:30-19:30
FisioLab 2.0 Tavarnuzze
Via Imprunetana per T. - 231/A
Tavarnuzze (FI)

+ (39) 327 9009905
Orario
  • LUN - VEN09:00-12:30
  •          14:30-19:30

L’osteopatia pediatrica è davvero più efficace della fisioterapia?

Se vuoi sapere se l’osteopatia pediatrica è veramente un metodo efficace vale la pensa capire cosa vuol dire la parola “efficace” in medicina e riabilitazione: se si ha il raffreddore e si decide di mettere i piedi in acqua calda e sale per 3 volte al giorno per 20’ è molto probabile che passati 2-3 giorni la problematica si risolva, quindi l’applicazione terapeutica è risultata efficace a livello di terminologia italiana comune. Ma per la medicina NO!

Read More

“Gomito del tennista”: può il Diclofenac essere un valido rimedio ?

Adesso ti spiegheremo esattamente se il Diclofenac è un valido trattamento, abbiamo solo bisogno di fare una breve introduzione.

Quando diciamo Gomito del tennista facciamo riferimento ad un disturbo muscolo-scheletrico che coinvolge il punto dove si inserisce prinicpalmente il tendine dell’ estensore breve del polso , muscolo ampiamente usato per impugnare la racchetta (ed avere una corretta tecnica in particolare nel colpo del rovescio). Va da sé che i tennisti (ma non solo…) siano una categoria particolarmente soggetta a questa patologia.

Read More

FISIOSMART

EVIDENZE SCIENTIFICHE A PORTATA DI MANO

L’efficacia dell’ esercizio terapeutico (Njis et al. , 2015) unito alla terapia manuale (Bialosky et al. , 2014) , è oramai ampiamente riconosciuta nel trattamento dei disturbi muscolo-scheletrici. Un FISIOTERAPISTA MODERNO deve saper utilizzare questi strumenti terapeutici all’interno di un approccio multi-modale, sfruttando ciò che è maggiormente validato dagli ultimi studi scientifici. Il ragionamento clinico corretto è fondamentale per eseguire al meglio una valutazione funzionale, essenziale per poi scegliere quali strategie e tecniche usare durante il trattamento del paziente. Questo l’obiettivo di FisioSmart: concetti essenziali per un approccio ideale.
Si passerà dalla BIOMECCANICA e le NEUROSCIENZE per arrivare ai quadri clinici e alle Red Flags. Dopo aver appreso le nozioni teoriche, ci concentreremo sulla parte pratica, in primis sulle tecniche manuali , dalle MOBILIZZAZIONI alle MANIPOLAZIONI, per poi arrivare alle proposte di ESERCIZIO TERAPEUTICO , fondamentale per poter creare un piano di trattamento cucito su misura per i vostri pazienti.

Tutte le info del corso nelle seguenti locandine

FisioSmart2020TOP

Fisiosmart 2020-2TOP

 

Modulo di Iscrizione

Per l’iscrizione è necessario effettuare il pagamento della quota di iscrizione (Associazione FisioLAB InFORMA, IBAN IT91U0832537901000000203935, specificando nella causale “Nome del corso – Nome e Cognome del partecipante“) e compilare la seguente scheda di iscrizione (spiegando nelle note se i dati di fatturazione sono differenti dai dati del partecipante). L’iscrizione sarà registrata all’effettiva ricezione del pagamento. Se si è già saldata la quota di iscrizione all’associazione effettuare il pagamento senza la quota associativa indicata. Una volta effettuata l’iscrizione i corsi non sono MAI RIMBORSABILI, tranne nell’eventualità del non raggiungimento del numero minimo di partecipanti (per maggiori informazioni scrivere a fisiolabinforma@gmail.com o chiamare il 3279009905).

 

Nome e Cognome *Indirizzo (via, numero, CAP, città e provincia) *Email *Telefono *Codice Fiscale *Partita Iva
Nome Corso *Note




IL RAPPORTO TRA FISIOTERAPISTA E PAZIENTE

L’influenza dei fattori Psico-Sociali sul dolore è stata ampiamente discussa e validata (Turk et al. 2002, Karels et al. 2007). Purtroppo spesso noi Fisioterapisti non abbiamo delle strategie efficaci di gestione di questi aspetti sia in fase valutativa che di trattamento, poiché ancora troppo legati ad una visione strutturalista del dolore (Battiè et al. 1994).
Numerosi studi dimostrano l’efficacia di un intervento cognitivo nella riduzione del dolore sia in combinazione con altri interventi (Alaranta et al., 1994; McCracken and Gross, 1998) che singolarmente (Moseley et al. 2004). Una comunicazione inefficace potrebbe compromettere la buona riuscita del trattamento: da qui la necessità di migliorare la relazione tra paziente e fisioterapista.

Tutte le info nella seguente locandina

Rapporto Ft-Pz RICCI 2020

 

Modulo di Iscrizione

Per l’iscrizione è necessario effettuare il pagamento della quota di iscrizione (Associazione FisioLAB InFORMA, IBAN IT91U0832537901000000203935, specificando nella causale “Nome del corso – Nome e Cognome del partecipante“) e compilare la seguente scheda di iscrizione (spiegando nelle note se i dati di fatturazione sono differenti dai dati del partecipante). L’iscrizione sarà registrata all’effettiva ricezione del pagamento. Se si è già saldata la quota di iscrizione all’associazione effettuare il pagamento senza la quota associativa indicata. Una volta effettuata l’iscrizione i corsi non sono MAI RIMBORSABILI, tranne nell’eventualità del non raggiungimento del numero minimo di partecipanti (per maggiori informazioni scrivere a fisiolabinforma@gmail.com o chiamare il 3279009905).

 

Nome e Cognome *Indirizzo (via, numero, CAP, città e provincia) *Email *Telefono *Codice Fiscale *Partita Iva
Nome Corso *Note




Ricomincia il campionato di serie A, ricominciano gli infortuni di rottura del crociato anteriore

Giorgio Chiellini è tra gli sfortunati più illustri, ma di calciatori che hanno subito questo infortunio da quando è ripartito il calendario della Serie A ne potremmo elencare diversi.
Un infortunio che fa notizia vista la lunga assenza dalle partite e fa pure fake news, si veda il caso Piatek dell’ anno scorso con momentaneo panico del mondo del fantacalcio, ma che ancora oggi non è gestito in maniera adeguata: infatti è stato evidenziato che i criteri di via libera al ritorno all’attività sportiva, adottati dalla maggior parte dei clinici, non sono in grado di ridurre il rischio di un successivo reinfortunio.

Read More

Chi è il vero Fisioterapista? La fisioterapia è detraibile? Due domande un’unica risposta

Ancora oggi i sedicenti fisioterapisti ma in realtà abusivi sono tantissimi. Come fare allora a riconoscere se la persona che avete difronte è un vero fisioterapista? La cosa più semplice è controllare se all’interno dello studio è presente o meno la laurea in fisioterapia; questa deve essere esposta per legge. E sì esiste un’ università di fisioterapia che ogni anno seleziona tramite il temuto test di ammissione (a Settembre 2019 il prossimo) migliaia di studenti, i quali, preparandosi sui gettonatissimi Alpha test per fisioterapia, andranno a sostenere almeno tre anni di studi e di tirocini pratici. Questo per sottolineare come non esiste altro percorso qualificante oltre alla laurea.
Nessun possessore di altro titolo (Massaggiatore, Osteopata, Chiropratico, ecc.) può effettuare trattamenti per il recupero della piena salute a meno che non sia in possesso anche di titolo di Medico o Fisioterapista.
Altra strategia per verificare la veridicità del professionista è avere la fattura di fine trattamento rilasciata come prestazione sanitaria, quindi senza IVA e ovviamente detraibile come qualsiasi altra spesa sanitaria.
Al di là della detraibilità della fattura, l’ aspetto fondamentale è che chi vi sta curando sia una persona qualificata per la sicurezza della vostra salute: quindi non vi affidate a diplomi e attestati di corsi vari, cercate o richiedete la laurea rilasciata da “Università degli studi …” visto che per legge è un diritto del paziente poterla consultare.
Inoltre, novità di quest’anno, è possibile consultare il sito internet dell’ordine dei fisioterapisti (https://webiscritti.tsrmweb.it/Public/RicercaIscritti.aspx) che è assoluto organo garante del regolare possesso e utilizzo del titolo di Dottore in Fisioterapia.
Purtroppo si registrano molti casi di danni arrecati a soggetti con patologie o problematiche che possono peggiorare nel tempo (come scoliosi o artrosi) o che si presentano in forma più acuta (come mal di schiena o cervicalgia). Come se non bastasse, chi non è un vero fisioterapista, nel caso di danno arrecato a carico del paziente, non è nemmeno coperta da un’assicurazione e quindi anche un eventuale indennizzo diventa assai complesso; oltre al danno la beffa.
Scegli con cura da chi farti valutare.

Contattaci  

FISIOSMART

L’efficacia dell’ esercizio terapeutico (Njis et al. , 2015) unito alla terapia manuale (Bialosky et al. , 2014) , è oramai ampiamente riconosciuta nel trattamento dei disturbi muscolo-scheletrici. Un FISIOTERAPISTA MODERNO deve saper utilizzare questi strumenti terapeutici all’interno di un approccio multi-modale, sfruttando ciò che è maggiormente validato dagli ultimi studi scientifici. Il ragionamento clinico corretto è fondamentale per eseguire al meglio una valutazione funzionale, essenziale per poi scegliere quali strategie e tecniche usare durante il trattamento del paziente. Questo l’obiettivo di FisioSmart: concetti essenziali per un approccio ideale.
Si passerà dalla BIOMECCANICA e le NEUROSCIENZE per arrivare ai quadri clinici e alle Red Flags. Dopo aver appreso le nozioni teoriche, ci concentreremo sulla parte pratica, in primis sulle tecniche manuali , dalle MOBILIZZAZIONI alle MANIPOLAZIONI, per poi arrivare alle proposte di ESERCIZIO TERAPEUTICO , fondamentale per poter creare un piano di trattamento cucito su misura per i vostri pazienti.

Fisiosmart

Fisiosmart

 

Modulo di Iscrizione

Per l’iscrizione è necessario effettuare il pagamento della quota di iscrizione (Associazione FisioLAB InFORMA, IBAN IT91U0832537901000000203935, specificando nella causale “Nome del corso – Nome e Cognome del partecipante“) e compilare la seguente scheda di iscrizione (spiegando nelle note se i dati di fatturazione sono differenti dai dati del partecipante). L’iscrizione sarà registrata all’effettiva ricezione del pagamento. Se si è già saldata la quota di iscrizione all’associazione effettuare il pagamento senza la quota associativa indicata. Una volta effettuata l’iscrizione i corsi non sono MAI RIMBORSABILI, tranne nell’eventualità del non raggiungimento del numero minimo di partecipanti (per maggiori informazioni scrivere a fisiolabinforma@gmail.com o chiamare il 3279009905).

 

Nome e Cognome *Indirizzo (via, numero, CAP, città e provincia) *Email *Telefono *Codice Fiscale *Partita Iva
Nome Corso *Note




IL RAPPORTO TRA FISIOTERAPISTA E PAZIENTE

L’influenza dei fattori Psico-Sociali sul dolore è stata ampiamente discussa e validata (Turk et al. 2002, Karels et al. 2007). Purtroppo spesso noi Fisioterapisti non abbiamo delle strategie efficaci di gestione di questi aspetti sia in fase valutativa che di trattamento, poiché ancora troppo legati ad una visione strutturalista del dolore (Battiè et al. 1994).
Numerosi studi dimostrano l’efficacia di un intervento cognitivo nella riduzione del dolore sia in combinazione con altri interventi (Alaranta et al., 1994; McCracken and Gross, 1998) che singolarmente (Moseley et al. 2004). Una comunicazione inefficace potrebbe compromettere la buona riuscita del trattamento: da qui la necessità di migliorare la relazione tra paziente e fisioterapista.

Rapporto Ft-Pz RICCI 2020top

 

Modulo di Iscrizione

Per l’iscrizione è necessario effettuare il pagamento della quota di iscrizione (Associazione FisioLAB InFORMA, IBAN IT91U0832537901000000203935, specificando nella causale “Nome del corso – Nome e Cognome del partecipante“) e compilare la seguente scheda di iscrizione (spiegando nelle note se i dati di fatturazione sono differenti dai dati del partecipante). L’iscrizione sarà registrata all’effettiva ricezione del pagamento. Se si è già saldata la quota di iscrizione all’associazione effettuare il pagamento senza la quota associativa indicata. Una volta effettuata l’iscrizione i corsi non sono MAI RIMBORSABILI, tranne nell’eventualità del non raggiungimento del numero minimo di partecipanti (per maggiori informazioni scrivere a fisiolabinforma@gmail.com o chiamare il 3279009905).

 

Nome e Cognome *Indirizzo (via, numero, CAP, città e provincia) *Email *Telefono *Codice Fiscale *Partita Iva
Nome Corso *Note




Artrosi: correre non è più tra le cause anzi.. La scienza, di casa a FisioLab 2.0, ti spiega tutto

Chi non ha mai sofferto o parlato con qualcuno che ha sofferto di problemi legati all’artrosi? Praticamente nessuno.
Infatti l’artrosi o osteoartrosi è la causa più comune di disabilità negli adulti e si stima che nel 2040 il 26% della popolazione potrebbe essere affetto da questa problematica.
Negli anni diversi studi hanno cercato di spiegare come carichi ripetuti, come la corsa, possano determinare l’artrosi a livello delle articolazioni più stressate: vedi ginocchia e anche. Biomeccanicamente sembra molto intuitivo che carichi ripetitivi, per lunghe distanze, per molti anni, tipici di chi corre, possano favorire il deterioramento delle strutture articolari. In verità non si era mai giunti ad una conclusione certa in quanto contemporaneamente altri articoli sostenevano la non associazione tra corsa e artrosi o addirittura un’associazione inversa e quindi che correre prevenisse lo sviluppo di artrosi.

Read More

Do the Lions recover like humans? Yes Zlatan, they do.

Zlatan Ibrahimovic parlava così il 18/11 con Paul Pogba in seguito al rientro “lampo” dopo l’infortunio al legamento crociato anteriore e posteriore patito lo scorso Aprile (qui un breve estratto dell’intervista http://video.gazzetta.it/ibrahimovic-leoni-recuperano-prima-uomini/f9d202fc-cc9c-11e7-b843-84a934f19088).
Per chi non conoscesse Zlatan Ibrahimovic, attaccante fortissimo con 36 primavere alle spalle attualmente in forza al Manchester United, questa altro non  è che una delle sue perle di umiltà, che soprattutto negli ultimi anni si è prodigato a tirar fuori.
Sabato 30/12, al 18 minuto di Manchester United – Southampton il ginocchio operato di Ibrahimovic  cede nuovamente.

Read More